Tag Archive | "ue"

Tags: , ,

UE – BILANCIO: HOLLANDE, «INACCETTABILE IDEA DEFICIT OGNI ANNO»

Posted on 05 febbraio 2013 by redazione

hollandeLa Francia «non può accettare» l’idea di una bilancio europeo che possa chiudere in deficit ogni anno. Lo ha detto il presidente Francois Hollande in sede di replica nel dibattito con gli europarlamentari in plenaria a Strasburgo.

Commenti disabilitati su UE – BILANCIO: HOLLANDE, «INACCETTABILE IDEA DEFICIT OGNI ANNO»

Tags: , ,

UE – GB, BORIS JOHNSON: “CAMERON HA CENTRATO IL PUNTO”

Posted on 23 gennaio 2013 by redazione

boris_johnsonDavid Cameron «ha centrato il punto» nel suo discorso sull’Ue, secondo il sindaco conservatore di Londra Boris Johnson. «Quello che le persone più ragionevoli vogliono è rimanere nel mercato unico ma senza le irritanti escrescenze dell’Unione Europea», ha commentato a caldo il compagno di partito di Cameron. «Adesso abbiamo l’opportunità di ottenere un ottimo nuovo accordo per la Gran Bretagna – ha continuato – che ci metterà al centro del mercato europeo ma ci permetterà di pensare in maniera globale. Il futuro di Londra è di rimanere la capitale commerciale e finanziaria dell’Europa, di avere un particolare rapporto con l’America e di crescere nel suo ruolo centrale per i Brics e altre economie emergenti».

Commenti disabilitati su UE – GB, BORIS JOHNSON: “CAMERON HA CENTRATO IL PUNTO”

Tags: , , ,

BANCHE – DOPO LO SCANDALO LIBOR UE VUOLE RIVEDERE REGOLE INDICI

Posted on 05 settembre 2012 by redazione

COMMISSIONE LANCIA CONSULTAZIONE PUBBLICA

La Commissione europea ha lanciato oggi una consultazione pubblica per rivedere le regole per la produzione e l’utilizzo degli indici di riferimento finanziari. L’iniziativa fa seguito allo scandalo Libor, dopo il quale Bruxelles ha già rivisto la sua proposta legislativa sugli abusi di mercato, inserendo anche la manipolazione degli indici tra i reati che devono essere puniti anche penalmente. La consultazione che sarà aperta sino al 15 novembre riguarda anche i prezzi delle commodities e dell’immobiliare.

Commenti disabilitati su BANCHE – DOPO LO SCANDALO LIBOR UE VUOLE RIVEDERE REGOLE INDICI

Tags: , , , , , , ,

CRISI – SCHAEUBLE: BENE BRUXELLES SULLA TOBIN TAX, È UN PASSO AVANTI

Posted on 29 settembre 2011 by redazione

Il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble ha commentato con soddisfazione l’iniziativa della Commissione europea sulla tassazioni delle transazioni finanziarie. «Finalmente ieri la commissione ha fatto una proposta», ha detto il ministro nel Bundestag, sottolineando che la Germania farà di tutto perchè il provvedimentio sia introdotto al più presto. «È un passo avanti», ha concluso.

Commenti disabilitati su CRISI – SCHAEUBLE: BENE BRUXELLES SULLA TOBIN TAX, È UN PASSO AVANTI

Tags: , , , , , , , , ,

CRISI – GRECIA: OGGI I RAPPRESENTANTI DELLA TROIKA TORNANO AD ATENE, MANIFESTANTI BLOCCANO L’ACCESSO AI MINISTERI

Posted on 29 settembre 2011 by redazione

I rappresentanti della «troika» (Fmi, Ue e Bce) tornano oggi ad Atene per riprendere le trattative con il governo greco sulle riforme strutturali necessarie per il risanamento dell’economia del Paese, interrotte un mese fa perchè – secondo quanto aveva detto il Commissario europeo per gli Affari Economici, Olli Rehn, – il governo non aveva rispettato il programma deciso di comune accordo con la «troika» stessa. Come riferiscono i giornali greci, i tre componenti della «troika» – Paul Tomsen, Matthias Mors e Claus Mazuch – vorranno mettere sotto la lente d’ingrandimento le tre parti del programma di risanamento per concludere il loro rapporto, interrotto appunto un mese fa, e dare il via libera alla concessione della sesta tranche del primo prestito da 110 miliardi di euro concesso alla Grecia. La prima parte comprende i licenziamenti nel settore pubblico, la sospensione provvisoria dal lavoro e l’abolizione di Enti pubblici inutili, riguarda le spese. La seconda riguarda gli Enti di assistenza sociale e le pensioni per esaminare la situazione del sistema previdenziale del Paese, mentre l’ultima parte riguarda gli introiti dello Stato. Intanto alle nuove misure di austerity del governo, i lavoratori rispondono con il blocco degli ingressi in alcuni ministeri. I circa 50 dipendenti che hanno occupato il ministero dell’Economia hanno fatto sapere che ci resteranno almeno per 48 ore perchè vogliono impedire l’incontro tra il ministro delle Finanze Evangelos Venizelos con i rappresentanti della «troika».

Commenti disabilitati su CRISI – GRECIA: OGGI I RAPPRESENTANTI DELLA TROIKA TORNANO AD ATENE, MANIFESTANTI BLOCCANO L’ACCESSO AI MINISTERI

Tags: , , , , , , , ,

PMI: ITALIA IN RITARDO, RECEPISCA DIRETTIVA SUI RITARDI DI PAGAMENTO

Posted on 21 settembre 2011 by redazione

“La crisi economica e di sistema che attraversa l’Europa richiede provvedimenti politici tempestivi, perché le sue conseguenze sono ormai insostenibili per l’impresa, il lavoro e la stabilità delle nostre comunità”. A dichiaralo è Francesco De Angelis, deputato europeo del Pd e già relatore per la Commissione Industria della Direttiva di contrasto ai ritardi nei pagamenti, a margine della presentazione di una sua interrogazione scritta urgente alla Commissione europea.

“L’economia italiana ed europea – continua De Angelis – si regge sui 23 milioni di piccole e medie imprese europee, pari a più del 90% dell’intero volume di affari dell’Ue. Si tratta di un modello produttivo che non ha pari al mondo, e che tuttavia è più vulnerabile ai nefasti effetti della crisi dei mercati statunitense e asiatico. Bene ha fatto l’Ue, dunque, a spingere sull’acceleratore delle riforme a tutela delle PMI, perché rafforzare le PMI europee vuol dire rilanciare l’economia continentale” aggiunge l’esponente del Pd, per il quale “la Direttiva di contrasto ai ritardi nei pagamenti, definitivamente adottata dall’Ue nel gennaio 2011, stabilisce per la prima volta termini vincolanti e improrogabili per il pagamento del credito dovuto ai privati da parte delle amministrazioni pubbliche”.

“Ebbene, – continua De Angelis – a più di otto mesi dalla sua definitiva approvazione, la Direttiva di contrasto ai ritardi nei pagamenti è ancora lettera morta proprio in quello Stato membro, l’Italia, in cui più drammatico è il problema dei debiti contratti dalle pubbliche amministrazioni nei confronti delle PMI”. “Per questa ragione – precisa l’eurodeputato – ho rivolto una interrogazione scritta urgente alla Commissione europea per sapere quali misure pratiche intenda intraprendere l’esecutivo di Bruxelles al fine di accelerare il percorso di trasposizione di quel testo nelle legislazioni degli Stati membri”. “L’Europa ha cominciato a fare la sua parte per rilanciare le politiche amiche dell’impresa – conclude De Angelis – ed è ora che i Paesi più riottosi, Italia in testa, ne facciano tesoro”.

Commenti disabilitati su PMI: ITALIA IN RITARDO, RECEPISCA DIRETTIVA SUI RITARDI DI PAGAMENTO

Advertise Here
Advertise Here

RELATED SITES

antivirus gratis