Tag Archive | "tumori"

Tags: , , ,

TUMORI – DALLAPICCOLA: LA MUTILAZIONE COME HA FATTO LA JOLIE NON AZZERA I RISCHI

Posted on 28 maggio 2013 by redazione

‘MEGLIO PREVENIRE CON CONTROLLI FREQUENTI E DIAGNOSI PRECOCE’

Angelina_Jolie_Cannes_2011Una «mutilazione» come quella decisa dall’attrice Angelina Jolie, con l’asportazione totale dei seni nel caso di mutazione accertata del gene BRCA1 che dà un’elevata probabilità di ammalarsi di tumore alla mammella, non azzera comunque il rischio di poter essere colpiti dal cancro». Ad invitare alla cautela è il genetista Bruno Dallapiccola, dopo il clamore suscitato dal caso Jolie e per effetto del quale anche in Italia si sta registrando un aumento delle richieste del test genetico per il gene ‘difettosò. L’asportazione dei seni, spiega l’esperto, «non protegge del tutto: anche con la mastectomia, infatti, la donna portatrice di tale mutazione genetica avrà comunque il 5% di possibilità di sviluppare recidive, o potrà avere un tumore all’ovaio al quale tale mutazione rende suscettibili». Per questo, afferma il genetista, «la cosa migliore in caso di familiarità per tumore al seno è quella di fare eventualmente il test, e poi sottoporsi a controlli molto frequenti, massimo ogni sei mesi.

La diagnosi precoce, infatti, garantisce il successo dei trattamenti in un’alta percentuale di casi». Prima di fare comunque ricorso al test, sottolinea il genetista, «è bene avere sempre un consulto con esperti oncologi e genetisti. Si tratta infatti di un test complesso, che un numero esiguo di strutture in Italia è in grado di effettuare. Oggi, si fanno circa 3800 test di questo tipo l’anno». Il test, secondo Dallapiccola, va fatto se ci sono due indicazioni particolari: «se in famiglia si registrano molti casi di cancro alla mammella e se l’esordio del tumore in tali casi è stato precoce. Se ci sono tali condizioni, verificate dallo specialista, il test può essere eseguito a carico del Servizio sanitario nazionale». Considerando l’alto tasso del tumore al seno, che colpisce in media una donna su 15, rileva, «le donne che hanno purtroppo a che fare con la ‘spada di Damoclè del gene difettoso che predispone al cancro al seno ereditario sono, all’incirca, una su 800». Va però ribadito, conclude lo specialista, «che è bene lasciarsi consigliare dai medici e non, invece, farsi trasportare solo dal clamore legato alla vicenda di un personaggio noto».

Commenti disabilitati su TUMORI – DALLAPICCOLA: LA MUTILAZIONE COME HA FATTO LA JOLIE NON AZZERA I RISCHI

Tags: , , , ,

TUMORI – PLACCA RADIOATTIVA SALVA-OCCHIO

Posted on 19 dicembre 2012 by redazione

A ROMA PRIMO INTERVENTO IN BIMBI . AL BAMBIN GESÙ DEBUTTA BRACHITERAPIA PEDIATRICA, PRIMA I PICCOLI DOVEVANO ‘EMIGRARE’

Una placca radioattiva grande come 1 centesimo ha salvato l’occhio di una bambina di 4 anni, che già ne aveva perso uno a causa di una forma aggressiva di tumore oculare, un retinoblastoma bilaterale. L’intervento è stato eseguito per la prima volta in Italia all’ospedale Bambino Gesù di Roma, unico centro della Penisola a effettuare la brachiterapia pediatrica per la cura dei tumori dell’occhio che non rispondono alle cure convenzionali. Finora, per un bimbo che ne aveva bisogno, l’unica speranza di ricevere questa terapia era un viaggio della speranza all’estero. L’iter per l’autorizzazione, la formazione di medici e paramedici, l’organizzazione dei locali e delle strumentazioni necessarie per il ricorso alla brachiterapia è durato circa 2 anni – spiega il ‘Bambino Gesu« in una nota – al termine dei quali è stato possibile eseguire il primo intervento sulla piccola, inviata alla struttura romana dall’ospedale Niguarda di Milano e precedentemente trattata al Centro tumori di Parigi. Per curare la recidiva di malattia nell’unico occhio rimastole, in una prima fase la bambina è stata sottoposta a un trattamento laser per ridurre la massa tumorale. Successivamente, nel novembre scorso, le è stata impiantata la prima placca di rutenio RU106 di circa 12 millimetri. La placca è rimasta a contatto con il tumore per circa 12 ore, e già dopo 2 settimane si è registrata una riduzione della massa di circa il 70%. È la prima volta che in Italia un paziente in età pediatrica viene sottoposto a questo tipo di trattamento – precisa l’ospedale capitolino – e i risultati scientifici raggiunti al Bambino Gesù sono già stati condivisi con la comunità internazionale.

Commenti disabilitati su TUMORI – PLACCA RADIOATTIVA SALVA-OCCHIO

Tags: , , ,

TUMORI – ONCOLOGI: PSA SCONSIGLIATO AI PAZIENTI SENZA SINTOMI

Posted on 30 novembre 2012 by redazione

‘Psà esclusivamente per i pazienti che hanno già problemi come l’ipertrofia prostatica benigna, da inviare se il risultato è anomalo (anche dopo la ripetizione dell’esame), alla valutazione in un centro urologico. Questo il messaggio che l’ Associazione italiana di oncologia medica (Aiom) invia ai medici di famiglia (e indirettamente ai loro pazienti) che da anni ormai prescrivono l’esame dell’antigene prostatico specifico a tutti gli ultracinquantenni. La tribuna è quella del convegno nazionale dell’AIOM in corso fino a domani a Milano. Gli oncologi sono stati chiari: «Il Psa è sconsigliato nel paziente asintomatico», afferma Orazio Caffo, dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari di Trento. Mentre Carmine Pinto, segretario nazionale dell’Aiom, precisa: «Il Psa è utile invece nei pazienti con malattia avanzata, perchè permette di valutare l’efficacia delle cure». Il motivo di questa posizione su un esame che da molti anni è diventato routine per tutti i maschi dopo i 50 anni? «Gli studi clinici internazionali affermano che se alcuni pazienti ne beneficiano – dice Massimo Aglietta, professore di oncologia all’ Università di Torino – la maggior parte ne può ricevere un danno». E precisa: «In questi anni troppe persone che avevano un tumore insignificante, un 20-30% di forme silenti che non sarebbe mai evoluto in un tumore aggressivo, hanno subito interventi invasivi assolutamente inutili». Caffo parla di «uso sconsiderato del Psa, che ha portato inutilmente a diagnosi sempre più precoci del tumore alla prostata» e Sergio Bracarda, direttore dell’Oncologia medica dell’Ospedale di Arezzo, va più a fondo: «Posto il limite-soglia a 4 nanogrammi per millilitro, gli ultimi studi dicono che fino a 10 ng/ml, la probabilità di avere un tumore è inferiore alla possibilità di non averlo», da 10 a 20 c’è solo qualche probabilità in più, ma «la certezza di avere un tumore è sopra 50, quando la malattia è già avanzata e probabilmente conosciuta». Del resto, anche i numeri dell’epidemiologia confermano queste tesi: 36 mila italiani si sono ammalati di cancro alla prostata nel 2012, mentre erano 23 mila 518 nel 2002. Un aumento del 53% in 10 anni, ma la mortalità (8.000 decessi) è rimasta pressocchè uguale, salvo essere diminuita del 10% solo grazie alle nuove terapie. Vuol dire, dicono gli oncologi, che c’è un aumento di diagnosi fasullo, dovuto all’uso indiscriminato del Psa, che non dà però benefici in termini di diminuzione della mortalità.

Commenti disabilitati su TUMORI – ONCOLOGI: PSA SCONSIGLIATO AI PAZIENTI SENZA SINTOMI

Tags: , , , , ,

TUMORI: ONCOLOGI, +20% RISCHIO CON SOVRAPPESO E OBESITÀ

Posted on 06 giugno 2011 by redazione

Il sovrappeso e l’obesità rappresentano un forte fattore di rischio per l’insorgenza dei tumori ed anche un fattore che peggiore notevolmente la prognosi per i pazienti che hanno avuto un cancro. A lanciare l’allarme circa la necessità di un maggiore controllo del peso e delle abitudini alimentari al fine della prevenzione dei tumori sono gli oncologi, riuniti a Chicago per il congresso della società americana di oncologia clinica (Asco). Gli studi, affermano gli esperti, indicano infatti che il sovrappeso ed un indice di massa corporea superiore alla norma aumentano del 20% il rischio generale di ammalarsi di tumore. Un maggiore legame tra peso in eccesso e cancro si è rilevato soprattutto per alcune neoplasie: in testa vi sono il cancro al seno, alla prostata ed i tumori gastrointestinali.

Commenti disabilitati su TUMORI: ONCOLOGI, +20% RISCHIO CON SOVRAPPESO E OBESITÀ

Advertise Here
Advertise Here

RELATED SITES

antivirus gratis