Tag Archive | "tasse"

Tags: , , , ,

FISCO – CONSUMATORI: DALL’AUMENTO IVA, PER I CARBURANTI AGGRAVI DI 41 EURO

Posted on 11 ottobre 2012 by redazione

Secondo le associazione dei consumatori «complessivamente, l’aumento dell’Iva sui carburanti avrà ripercussioni pari a: +24 euro annui per costi diretti (vale a dire per i pieni di carburante di ogni automobilista); +17 euro annui per costi indiretti (cioè per le ricadute su prezzi e tariffe). Per un totale di +41 euro annui». «Un’ulteriore batosta per i cittadini, che aiuta a comprendere l’estrema necessità di un passo indietro del Governo sull’aumento dell’Iva -commentano i presidenti di Federconsumatori e Adusbef, Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti-.Oltre a ciò, per calmierare i costi dei carburanti, che oggi segnano nuovi intollerabili rialzi, è fondamentale decidersi ad intervenire riducendo le accise di almeno 6 centesimi, mettendo immediatamente in atto il meccanismo dell’accisa mobile ed avviando una seria riorganizzazione e modernizzazione dell’intera filiera».

Commenti disabilitati su FISCO – CONSUMATORI: DALL’AUMENTO IVA, PER I CARBURANTI AGGRAVI DI 41 EURO

Tags: , , ,

FISCO – MONTI: MI AUGURO INTOLLERANZA PER CHI NON PAGA LE TASSE

Posted on 01 ottobre 2012 by redazione

Il presidente del Consiglio Mario Monti spera che gli italiani diventino intolleranti nei confronti di chi non paga le tasse. «Mi auguro – dice Monti – che si possa un pò per volta spostare quel fronte di intolleranza che ha caratterizzato tanta parte della recente vita italiana, perchè non separi chi è di destra da chi è di sinistra, anche se le differenze possono essere importanti, ma separi essenzialmente due parti: coloro che pagano le tasse, assolvendo quindi ai loro doveri di cittadinanza, e gli altri, perchè questo contribuirà, ne sono sicuro, a dare un senso di cittadinanza comune».趣味冲关

Commenti disabilitati su FISCO – MONTI: MI AUGURO INTOLLERANZA PER CHI NON PAGA LE TASSE

Tags: , ,

INDUSTRIA – CODACONS: MERCATO INTERNO È IN CRISI, MONTI SPOSTI TASSAZIONE

Posted on 20 settembre 2012 by redazione

«Monti dovrebbe ridare capacità di spesa alle famiglie facendo tre cose: spostare la tassazione dal ceto medio basso a quello medio alto, ad esempio aumentando le aliquote base dell’Imu per chi ha più di tre case e abbassandole per la prima casa, ridurre il costo delle spese obbligate intervenendo su banche, assicurazioni, carburanti, telefonia, luce e gas, ed, infine, ridurre la pressione fiscale sul ceto medio basso attraverso un recupero di gettito dall’elusione fiscale e dai costi della politica, eliminando ad esempio i gettoni di presenza dei consiglieri comunali e le comunità montane». A sostenerlo è il Codacons commentando i dati Istat sul fatturato e gli ordinativi nell’industria a luglio. Per il Codacons «questo miglioramento è dovuto al mercato estero, non certo a quello interno. Questi dati, insomma, come quelli della bilancia commerciale dei giorni scorsi, dimostrano che gli altri Paesi stanno meglio dell’Italia e che la crisi del mercato interno è dovuta alla decisione tutta politica di voler rientrare da un deficit così grande in così poco tempo, costringendo a manovre restrittive che stanno dissanguando gli italiani, facendo crollare i consumi interni e conseguentemente gli ordinativi ed il fatturato delle industrie italiane».

Commenti disabilitati su INDUSTRIA – CODACONS: MERCATO INTERNO È IN CRISI, MONTI SPOSTI TASSAZIONE

Tags: , , ,

TERREMOTO: CODACONS, BENE APERTURA MONTI SU STOP TASSE TERREMOTATI

Posted on 22 maggio 2012 by redazione

Positiva per il Codacons «l’apertura del premier Mario Monti su un possibile stop ai pagamenti fiscali per i cittadini colpiti dal sisma». «È evidente come la situazione in cui versano migliaia di famiglie colpite dal terremoto debba portare ad una sospensione dei pagamenti fiscali, così come avvenuto per i cittadini dell’Aquila» afferma il presidente del Codacons, Carlo Rienzi. «La sospensione, però, -prosegue Rienzi- deve valere anche per le piccole e micro imprese, che in queste ore stanno facendo la conta dei danni subiti, danni che appaiono ingenti specie nel settore agricolo». «Il mancato stop ai pagamenti in favore delle imprese infatti -conclude Rienzi- equivarrebbe a condannare a morte migliaia di piccole aziende già strozzate dalla crisi economica».

Commenti disabilitati su TERREMOTO: CODACONS, BENE APERTURA MONTI SU STOP TASSE TERREMOTATI

Tags: , , ,

FISCO – BONANNI (CISL): LE TASSE VANNO PAGATE, MA NON PIÙ ALTE A CHI HA MENO

Posted on 04 maggio 2012 by redazione

«Le tasse vanno pagate. Probabilmente c’è la convinzione diffusa che si potevano non pagare. Ogni caso è un caso a sè». Il leader del sindacato, Raffaele Bonanni, a margine di un seminario Cisl-scuola, commenta l’episodio di ieri avvenuto nella sede di Equitalia a Bergamo. Il segretario ha poi sottolineato: «Sbagliato non è pagare le tasse ma farle pagare di più a chi ha di meno e di meno a chi ha di più. Bisogna abbassare le tasse per lavoratori, pensionati e coloro che investono».

Commenti disabilitati su FISCO – BONANNI (CISL): LE TASSE VANNO PAGATE, MA NON PIÙ ALTE A CHI HA MENO

Tags: , , ,

FISCO – AGENZIA DELLE ENTRATE. ATTILIO BEFERA: I COMUNI SANNO SCOVARE GLI EVASORI

Posted on 27 febbraio 2012 by redazione

«I Comuni hanno dimostrato di saper effettuare indagini in grado di scovare fenomeni evasivi o addirittura fraudolenti alcune volte non facilmente individuabili dalle nostre strutture, grazie alla loro conoscenza del territorio e alle informazioni dell’Anagrafe Tributaria che l’Agenzia delle Entrate mette loro a disposizione». Lo ha detto il Direttore dell’Agenzia, Attilio Befera, presentando a Reggio Emilia la nuova collaborazione stra Agenzia e Comuni, messa in campo con l’obiettivo di recuperare l’evasione fiscale e promuovere una più diffusa tax compliance. «Da queste indagini – ha detto ancora Befera all’incontro alla presenza del presidente dell’Anci, Graziano Delrio – possono scaturire segnalazioni qualificate in grado di innescare accertamenti fiscali significativi e ridurre la propensione all’evasione». Secondo i dati aggiornati al 31 dicembre 2011 l’alleanza anti-evasione nella sola Emilia-Romagna ha restituito a tassazione 110 milioni di euro, con un incremento del 96% rispetto ai 56 milioni del 31 dicembre 2010 e con una maggiore imposta accertata pari a 24 milioni (+108%). I numeri dell’intesa mostrano un incremento sostanziale anche delle segnalazioni inviate dai Comuni, passate dalle 7.274 del 2010 alle 13.662 del 2011 (+87%). È però ancora più significativo il risultato registrato sul fronte delle somme riscosse, ora pari a 7,5 milioni (+138%), segno di una crescente qualità dei controlli: se al riscosso si aggiungono le rate da versare su accertamenti già chiusi, l’incasso complessivo sale a 9,7 milioni. Si allarga, infine, la schiera dei Comuni anti-evasione (270 su un totale di 348), che raccolgono una quota della popolazione residente pari al 94% del totale regionale (+ 10% rispetto al dato del 2010).

Commenti disabilitati su FISCO – AGENZIA DELLE ENTRATE. ATTILIO BEFERA: I COMUNI SANNO SCOVARE GLI EVASORI

Advertise Here
Advertise Here

RELATED SITES

antivirus gratis