Tag Archive | "red bull"

Tags: , , , , , , ,

F1 – RED BULL ALZA LA VOCE: VOGLIAMO TEST GOMME COME MERCEDES

Posted on 28 maggio 2013 by redazione

pirelli-f1-2012-500x332«Se tutti possono fare un test nelle stesse condizioni, allora vogliamo farlo anche noi». La Red Bull chiede parità di trattamento rispetto alla Mercedes dopo il ‘test privatò che il team tedesco ha effettuato a Barcellona dopo il Gp di Spagna. Nell’arco di 3 giorni, la Mercedes ha provato pneumatici Pirelli per complessivi 1000 km con una monoposto 2013 affidata ai due piloti ufficiali, Lewis Hamilton e Nico Rosberg. Il regolamento sportivo vieta, a stagione in corso, collaudi con la macchina attuale e prevede la possibilità di effettuare test solo con monoposto vecchia di 2 anni. La vicenda, venuta a galla prima del Gp di Monaco, sta alimentando roventi polemiche nel circus. La Red Bull, attraverso il consulente Helmut Marko, vuole una chance identica a quella concessa alla scuderia di Stoccarda. «Però a livello logistico non sarà possibile se non dopo Silverstone», osserva Marko pensando al Gp d’Inghilterra del prossimo 30 giugno. «In pratica, dobbiamo aspettare 2 gare prima di sapere cosa succederà», aggiunge. La Red Bull, con la Ferrari, è stata la prima squadra a chiedere chiarimenti sulla questione.

A Montecarlo, tra l’altro, la Mercedes ha trionfato con il tedesco Rosberg. «Le nostre proteste -spiega Marko all’emittente Servus TV- sono relative ai test e non vanno certo contro la vittoria di Rosberg-. Vogliamo semplicemente godere del vantaggio competitivo che è stato concesso alla Mercedes». I commissari del Gp di Monaco devono stilare una relazione, poi la Federazione internazionale (Fia) potrebbe chiamare in causa il Tribunale internazionale. La vicenda, intanto, non sembra turbare particolarmente Hamilton. «Io devo solo concentrarmi sulle mie prestazioni», dice il pilota inglese, come si legge sul magazine Autosport. «Il test è un argomento di cui dovete parlare con la Pirelli. A noi hanno chiesto di fare del lavoro e lo abbiamo fatto. È stato divertente».

Commenti disabilitati su F1 – RED BULL ALZA LA VOCE: VOGLIAMO TEST GOMME COME MERCEDES

Tags: , , , , , ,

F1: Mark Webber a un passo dal rinnovo con la Red Bull

Posted on 27 luglio 2011 by redazione

L’australiano Mark Webber rinnoverà il suo contratto con il team Red Bull di Formula 1. Lo ha assicurato il suo massimo responsabile, Christian Horner. «Mancano solo le firme e per me questa è una formalità», ha spiegato Horner alla rivista tedesca «Sport Bild». «Sinceramente -ha aggiunto Horner-, personalmente ho un problema nel vedere qualche altro pilota nella nostra auto o Mark Webber in un’altra squadra». Sembra quindi che le tensioni tra Webber e la direzione della Red Bull siano definitivamente superate. L’australiano ha disatteso le indicazioni della squadra nel recente Gran Premio della Gran Bretagna ed ha attaccato con forza la posizione del suo compagno, il tedesco Sebastiàn Vettel, nel finale della corsa. «Non ci sono ragioni per modificare la nostra coppia di piloti nel 2012, si spronano l’un l’altro a migliorare il proprio rendimento», ha aggiunto Horner, che ha avuto una lunga chiacchierata con Webber dopo quello che è successo a Silverstone. Webber, 34 anni, corre dal 2007 per la squadra. L’australiano debuttò nel 2002 in Formula 1, e domenica in Ungheria correrà il suo Gran Premio numero 168. Terzo nel campionato mondiale 2010, attualmente è secondo a 77 punti dal leader e compagno di squadra Vettel.

Commenti disabilitati su F1: Mark Webber a un passo dal rinnovo con la Red Bull

Tags: , , , , , , , , , , ,

F1: WEBBER, COLLOQUI POSITIVI CON RED BULL PER CONTRATTO

Posted on 14 luglio 2011 by redazione

mark webber«Sto parlando con il team, i colloqui sono positivi». Mark Webber è ottimista: il pilota australiano della Red Bull sta discutendo con la scuderia per prolungare il contratto che scade al termine del 2011. Il 34enne è stato criticato dal team per la condotta tenuta nelle fasi finali del Gp di Gran Bretagna, quando ha attaccato la seconda posizione occupata dal suo compagno Sebastian Vettel. Il ‘casò, a quanto pare, non inciderà sul futuro del pilota. «Quello che è successo domenica -dice Webber alla Bbc- non ha sconvolto il mio mondo». Webber ha chiarito la situazione con il team principal, Christian Horner.

«Abbiamo parlato, ognuno ha portato le proprie ragioni: abbiamo esaminato la situazione da due punti di vista differenti. In quelle circostanze -dice ripensando agli ultimi giri del Gp- si provano emozioni contrastanti. Si vuole migliorare la posizione a prescindere da chi c’è davanti. E si vuole migliorare soprattutto quando davanti c’è un pilota del livello di Sebastian».

Commenti disabilitati su F1: WEBBER, COLLOQUI POSITIVI CON RED BULL PER CONTRATTO

Tags: , , , , , , , , ,

F1 – Scommesse: ora Alonso è l’anti-Vettel e rimonta

Posted on 11 luglio 2011 by redazione

Guizzo a sorpresa di Fernando Alonso, che a Silverstone centra la prima vittoria della Ferrari nel 2011 e lascia a Sebastian Vettel solo il secondo posto. Il tedesco campione del mondo rimane comunque in testa alle previsioni dei bookmaker: sulla lavagna Iziplay il suo trionfo a fine stagione si gioca a 1,05, mentre lo spagnolo passa in seconda posizione, anche se distante (visti i 92 punti di differenza in classifica generale) a quota 12,00. Terzo nelle preferenze dei quotisti, informa Agipronews, è Hamilton a 35,00, seguito a 50,00 da Button e Webber. Volano ancora le Red Bull nel mondiale costruttori: in tabellone il titolo si gioca a 1,01, la Ferrari rimonta ma è lontana a 50,00, mentre la McLaren si piazza a 15,00.

Commenti disabilitati su F1 – Scommesse: ora Alonso è l’anti-Vettel e rimonta

Tags: , , , , , , , , , , , ,

F1 – DOMENICALI: A SILVERSTONE CONTROPROVA SU GAP RED BULL “MACCHINA MIGLIORA, E LA STRATEGIA È QUELLA GIUSTA”

Posted on 27 giugno 2011 by redazione

«Per la Ferrari, è ovvio, l’obiettivo non può che essere la vittoria. Ma il secondo e il quinto posto del Gp d’Europa sono il massimo risultato che potevamo raggiungere e dunque possiamo dirci tutto sommato soddisfatti. Soprattutto perchè la gara ha dimostrato non solo i progressi della 150 Italia, ma anche che abbiamo scelto la strategia più corretta, restare più a lungo della Red Bull in pista con le mescole morbide». Stefano Domenicali, lasciando il circuito cittadino di Valencia, commenta un risultato importante, soprattutto in prospettiva, per la Ferrari. «Ieri è stato un pomeriggio emozionante e tiratissimo – dice il capo della scuderia – Alonso e Massa hanno fatto una bellissima gara, intensa, hanno combattuto fino all’ultimo con i loro avversari diretti, hanno messo dietro le Mclaren e una Red Bull. A cui faccio i complimenti per la vittoria. Ma ripeto, sono contento di aver visto una Ferrari competitiva anche rispetto alla Red Bull e una squadra capace di sfruttare al massimo una strategia giusta. Se guardiamo la somma dei tempi delle tre soste abbiamo perso 3 decimi e mezzo su Vettel, appena qualcosa di più su Webber. Insomma, siamo stati competitivi anche ai pit stop». L’analisi è importante: spesso è stato il box a essere messo in discussione, oltre a una macchina partita male. Dunque, i cambiamenti in scuderia e il rinnovato impegno stanno pagando. «Fernando, che correva davanti al suo pubblico, è riuscito a stare davanti a una Red Bull e ha conquistato un bellissimo podio. L’unico neo della corsa ha coinciso con il secondo pit-stop di Felipe, quel dado spanato nella ruota posteriore sinistra, che forse gli è costato la possibilità di lottare fino alla fine per la quarta posizione con Hamilton: comunque anche lui ha fatto una bella prova, in particolare in partenza dov’era riuscito a guadagnare due posizioni e ad attaccare Webber. Ora dobbiamo continuare a spingere sullo sviluppo della macchina in vista di Silverstone, dove vogliamo confermare i progressi fatti anche su un circuito dalle caratteristiche sulla carta meno adatte alla 150 Italia. Lì capiremo anche se cambierà qualcosa una volta entrata in vigore la raccomandazione tecnica della Fia sull’utilizzo degli scarichi: tutti perderanno qualcosa in termini di prestazione, vedremo chi pagherà il prezzo più alto. Intanto abbiamo raggiunto la McLaren e ora puntiamo alla Red Bull, verso la quale il gap si è molto ridotto». Riguardo alla scelta delle mescole per Silverstone, dopo che Massa ieri aveva parlato di voci secondo cui la Pirelli porterebbe gomme medie e dure, una scelta che a suo «dire è sbagliata perchè andrebbe bene solo a Red Bull e a McLaren, ma aumenterebbe il gap con tutte le altre squadre, sarebbe più giusto portare le morbide e le dure», Domenicali è più attaccato alla realtà delle cose: «La Pirelli non ha ancora comunicato le sue scelte, ma come sempre prenderà la decisione migliore e più giusta per favorire lo spettacolo e la competizione». Rispetto ai tre mesi di ritardo che la Ferrari ha accumulato rispetto ai rivali sull’aerodinamica per colpa di un problema a inizio stagione con la galleria del vento, Domenicali conferma che «ci sono novità sia nell’hardware che nel software per correggere quei problemi che impedivano una convergenza tra i dati sviluppati in galleria e quelli verificati in pista. Crediamo che porteranno dei grossi benefici ma posso escludere che si vedranno già a Silverstone, piuttosto in futuro». In Inghilterra si vedranno gli eventuali progressi con le novità studiate dagli ingegneri in questi mesi e che a Montecarlo, in Canada e in Spagna sembrano avere portato benefici concreti.inflatable water slides

Commenti disabilitati su F1 – DOMENICALI: A SILVERSTONE CONTROPROVA SU GAP RED BULL “MACCHINA MIGLIORA, E LA STRATEGIA È QUELLA GIUSTA”

Advertise Here
Advertise Here

RELATED SITES

antivirus gratis