Tag Archive | "cinema"

Tags: , , ,

CINEMA – ANNE HATHAWAY A PARIGI A FESTIVAL FILM CHAMPS-ELYSEES

Posted on 06 febbraio 2013 by redazione

HatawayDA MISERABLES A MOBIUS CON DUJARDIN,SETTE ANTEPRIME A PARIGI

Anne Hathaway, Tom Hooper, Jean Dujardin: gli Champs-Elysees si trasformano in ‘avenue del cinemà. Per una settimana, a partire da questa sera, saranno proiettate nelle sale di cinema del lungo viale, tra l’Arco di Trionfo e la Place de la Concorde, sette anteprime in Francia di grandi film, in stile Hollywood, tra star, tappeti rossi, flash e champagne. La manifestazione è promossa dal Comitè Champs-Elisees in partenariato con le sale della celebre avenue parigina. A inaugurare la kermesse è ‘Les Miserables’ – proiettato alle 20.00 al cinema Gaumont Marignan – con le sue otto nomination avute per i premi Oscar tra cui miglior film, miglior attore Hugh Jackman, attrice non protagonista Anne Hathaway e i tre Golden Globes appena vinti (film, miglior attore in una commedia/musical e attrice non protagonista). Il film sarà introdotto da due ospiti d’onore, la Hathaway e il regista Tom Hooper, premio Oscar del Discorso del re. In programma ci sono poi ‘Synguè sabour. Pierre de Patiencè, in presenza del regista Atiq Rahimi, ‘La Poussiere du Temps, con Irene Jacob, ‘Au bout du contè con gli attori Agnes Jaoui e Jean-Pierre Bacri, ‘Hannah Arendt’ con Margarethe von Trotta, ‘Turf’ con il regista Fabien Onteniente e in chiusura ‘Mobius’ con Jean Dujardin (Oscar come miglior attore protagonista in ‘The Artist’), Cecile de France e Eric Rochant. A seguire un altro evento cinematografico è atteso sugli Champs-Elysees: il 14 febbraio si terrà all’Espace Cardin, la prima edizione dei Trophees Paris Award, una sorta di cerimonia degli Oscar del cinema tutta francese, presieduta dallo stilista italo-francese Pierre Cardin. Durante la serata verranno ricompensati i miglior film del 2012, oltre ai premi per il migliore attore e attrice, secondo ruolo maschile e femmminile, scenografia, adattamento, effetti speciali, costumi e musiche. Tra i film in concorso ci sono Skyfall di Sam Mendes, The impossible di Juan Antonio Bayona, Amour di Michael Haneke, De Ruille et d’os di Jacques Audiard, e Les Miserables di Tom Hooper. Tra i registi in lizza Ben Affleck per Argo, Ang Lee per Life of Pi, Quentin Tarantino per Django Unchained, Steven Spielberg per Lincoln, e Jacques Audiard per de Ruille et d’os.

Commenti disabilitati su CINEMA – ANNE HATHAWAY A PARIGI A FESTIVAL FILM CHAMPS-ELYSEES

Tags: , , ,

CINEMA: BOX OFFICE, I VANZINA BATTONO TORNATORE

Posted on 07 gennaio 2013 by redazione

ec6001d0c207d872402b73717b7d4bb650bdf4ef3f5faCambia tutto al box office. Sul podio tre novità dello scorso weekend, due delle quali italiane: parliamo del nuovo film dei Vanzina, ‘Mai Stati Unitì (1° con 2.062.426 euro) e di quello di Giuseppe Tornatore, ‘La migliore offertà (2°, 1.909.972 euro), che realizzano anche la più alta media per copia (rispettivamente 5.371 euro e 5.121 euro). Terza piazza per Jack Reacher, l’action con Tom Cruise ( 1.395.984 euro). Entrano nella top ten anche The Master di Paul Thomas Anderson, già Leone d’Argento a Venezia 2012 (9° con 535.053 euro) e l’animazione ‘Le avventure di Fiocco di nevè (10°, 434.069 euro). Esordio in sala pure per ‘Buon anno, Sarajevò, 24° con 9.748 euro. Queste le altre posizioni della chart: 4° Vita di Pi (1.203.363 euro, 5° ‘Lo Hobbit’ (989.164 euro), 6° Ralph Spaccatutto (871.789 euro), 7° ‘Colpi di fulminè (661.826 euro), 8° I 2 soliti idioti (548.378 euro).

Commenti disabilitati su CINEMA: BOX OFFICE, I VANZINA BATTONO TORNATORE

Tags: ,

CINEMA – QUENTIN TARANTINO: IL MIO ‘DJANGO UNCHAINED’ CONTRO IL RAZZISMO

Posted on 04 gennaio 2013 by redazione

tarantinoSe Tarantino aggiunge come «si contino sulle dita di una mano i western che parlano di schiavitù», la Washington, alla domanda se il razzismo sia ancora presente negli Usa, allarga la questione: «Pensate a quanto è successo ieri al Milan (la partita con la Pro Patria di Busto Arsizio sospesa per i buu razzisti rivolti a Boateng e altri calciatori di colore, NdR), il problema non è solo americano ma dell’intero mondo». Viceversa, Waltz si sofferma sul lavoro con l’amico Quentin: «Altro che improvvisazione, mi sparerei nei piedi pur di non cambiare un rigo di sceneggiatura: per citare Wagner, quella di Tarantino è una Gesamtkunstwerk (opera d’arte totale, NdR)». Sulla stessa lunghezza d’onda è anche Franco Nero, già protagonista dell’originario ‘Djangò (1966) di Sergio Corbucci e qui in un gustoso cammeo: «Tarantino è un autore totale, uno dei pochissimi in Usa, insieme a Woody Allen e Oliver Stone».

Commenti disabilitati su CINEMA – QUENTIN TARANTINO: IL MIO ‘DJANGO UNCHAINED’ CONTRO IL RAZZISMO

Tags: , ,

CINEMA – BEN AFFLECK, ‘ARGO’ TRA OSTAGGI USA A TEHERAN ’79 E ATTACCO A BENGASI

Posted on 19 ottobre 2012 by redazione

Argo, ovvero l’azione segreta per liberare sei cittadini Usa durante al crisi degli ostaggi in Iran del ’79: accanto al ruolo poco noto della Cia, ce n’è un altro ancor più misconosciuto, quello di Hollywood, con un film, Argo appunto, orchestrato ad hoc per liberare i sei. Ora a parlarne è il grande schermo, grazie a un thriller basato su quei fatti realmente accaduti (desecretati da Bill Clinton), desunti dal saggio ‘The Master of Disguisè di Antonio Mendez e un articolo di Wired: ancora Argo, diretto, interpretato e prodotto da Ben Affleck e dall’8 novembre nelle nostre sale in 300 copie targate Warner Bros. «Sono due le responsabilità – dice Affleck – per un film tratto da una storia vera: creare l’empatia tra personaggi e pubblico e attenersi alla Storia. Serve equilibrio, al massimo qui c’è qualche omissione, perchè se ne sarebbe potuto fare una miniserie di 10 ore». Ma, a maggior ragione considerando che la crisi degli ostaggi portò alla fine del presidente Carter e all’insediamento di Reagan, Argo è un film politico? «No, volevo semplicemente ritornare a quella situazione in Iran di 30 anni fa, e la voce in fuori campo di Carter è solo il miglior commento possibile», precisa Affleck. Inoltre, «il cinema non salva il mondo o le persone, è una forma d’arte, garantisce la piena espressione di un individuo, e deve far commuovere». Parla di «amore per il cinema» e «omaggio a chi si sacrifica per il proprio Paese», Ben, sottolineando: «Amo il mio Paese in modo molto pragmatico, e sono da sempre interessato ai legami umani, al di là dei confini nazionali». Ma la politica ritorna: «L’Occidente ha chiuso un occhio su corruzione e repressione dei dittatori amici, e oggi è ovvio pensare a Mubarak, alla rivoluzione verde iraniana. E con un pizzico d’ironia, perchè questi moti hanno cooptato molte caratteristiche della rivoluzione islamica, sebbene oggi il bersaglio sia proprio Ahmadinejad.

D’altronde, per il film, che abbiamo girato in Turchia, non ho trovato nessun iraniano disposto a recitare per il timore di rappresaglie su di sè e la propria famiglia: non è fiction, in Iran c’è un regime stalinista«. Non solo, prosegue Affleck, »sono rimasto sorpreso e intristito per Bengasi (il recente attacco al consolato Usa in cui è rimasto ucciso anche l’ambasciatore Chris Stevens, NdR): Argo è appunto un omaggio a chi si sacrifica, ma è davvero triste vedere come la storia si ripeta, non ci siamo allontanati dagli eventi del film«. Alla sua terza regia dopo Gone Baby Gone e The Town, Affleck confessa che »non è facile tornare dietro la macchina da presa«, mentre per un attore si tratta di »fare provini, e se sei fortunato cogli l’opportunità, come chi muore di fame e quando raggiunge una tavola imbandita prende tutto quel che può«. Tra i produttori figurano anche Grant Heslov e Clooney: »Con George ti senti protetto, è molto intelligente, vi consiglio di lavorare con lui«. Viceversa, per bocca di Alan Arkin e John Goodman, che al fianco del Tony Mendez di Affleck, specialista CIA di esfiltrazioni, interpretano le altre due menti creative del progetto Argo (il film nel film), sentiamo parlare di Hollywood come terra di cialtroni, dove anche un macaco può fare il regista: »No, non è proprio così – scherza il regista-attore – e se dicessi altrimenti come potrei tornare a casa? Quelli di John e Alan sono personaggi iperbolici, eppure un fondo di verità c’è: Hollywood è come Washington, tutti spingono e sfruttano i vantaggi, è il prodotto della competizione, ma per fortuna ho anche dei buoni amici che non ti mentono ogni giorno. Comunque, presumo che qualche macaco giri davvero per Hollywood, magari lo sono anch’io».

Commenti disabilitati su CINEMA – BEN AFFLECK, ‘ARGO’ TRA OSTAGGI USA A TEHERAN ’79 E ATTACCO A BENGASI

Tags: , ,

CINEMA: NICOLETTA BRASCHI FERITA AL VOLTO IN INCIDENTE D’AUTO A CESENA

Posted on 11 luglio 2012 by redazione

L’attrice e moglie di Roberto Benigni, Nicoletta Braschi, è rimasta ferita al volto in un incidente d’auto verificatosi lunedì scorso alle 10 a Cesena. L’attrice era a bordo di una Golf condotta dal suo autista filippino lungo via Fiorenzuola in direzione Rimini-Forlì, quando l’auto si è schiantata contro un palo. Nell’impatto l’attrice ha violentemente urtato il viso contro il sedile del passeggero, procurandosi alcune ferite. Braschi era infatti seduta nei sedili posteriori e secondo i primi accertamenti della polizia municipale intervenuta sul posto con tre pattuglie probabilmente non aveva allacciato la cintura di sicurezza. La donna è stata trasferita d’urgenza all’ospedale Bufalini di Cesena dove ha ricevuto una prognosi di 30 giorni. L’attrice è tuttora ricoverata nel reparto di chirurgia maxillofacciale, dove è subito arrivato anche Benigni. Secondo quanto si apprende non avrebbe mai perso coscienza. Nell’incidente è rimasto ferito anche l’autista, giudicato guaribile in 7 giorni e già dimesso dal nosocomio. In base al racconto che l’uomo ha fatto ai vigili, a causare lo schianto sarebbe stato il sole che avrebbe accecato il conducente fino a fargli perdere il controllo della vettura, finita così contro il palo posizionato sulla carreggiata opposta a quella di marcia. La polizia municipale ha chiesto per l’autista gli esami tossicologici e il test etilico, ma secondo i primissimi accertamenti l’uomo non avrebbe assunto alcuna sostanza. All’interno della Golf si sono messi in funzione gli airbag nella parte anteriore dell’abitacolo, che però non sono serviti ad attutire il colpo per l’attrice che siedeva dietro al posto del passeggero. Una posizione che, secondo la municipale, ha comunque evitato un impatto con il parabrezza che sarebbe stato ancora peggiore. Nel Cesenate la coppia Braschi-Benigni ha alcune proprietà, probabilmente l’attrice stava raggiungendo la sua casa che si trova in zona.

Commenti disabilitati su CINEMA: NICOLETTA BRASCHI FERITA AL VOLTO IN INCIDENTE D’AUTO A CESENA

Tags: , , ,

CINEMA – CAST NUOVO E BUDGET RIDOTTO PER ‘TRANSFORMERS 4’

Posted on 22 giugno 2012 by redazione

Uscirà negli Stati Uniti il 27 giugno 2014, non sarà un reboot ma presenterà comunque diverse novità rispetto alla saga. Sono alcune delle affermazioni di Michael Bay in merito a ‘Transformers: The Ride 3D,’ in una lunga intervista concessa dal regista al Los Angeles Time: «Non è un reboot – ha detto Bay, confermando che il film avrà comunque un cast nuovo di zecca – perchè questa è una parola fuorviante. Non la voglio usare perchè le persone penserebbero a un altro Spider-Man e a un nuovo inizio. Non si tratta di questo. Partiremo dalla storia dei primi tre episodi, portandola in una nuova direzione». Sebbene lo script, al momento nelle mani di Ehren Kruger, non sia ancora finito, Bay anticipa già che il quarto film della saga potrebbe essere ambientato in un altro pianeta: «Mi piacerebbe andare un pò fuori dal Pianeta – ha ammesso – ma nello stesso tempo non virare troppo sulla fantascienza. Voglio ancora mantenere ancorato il franchise sulla Terra». Per quanto riguarda il budget, Bay rivela che questo sarà all’incirca di 165 milioni di dollari, 30 in meno rispetto a ‘Transformers: Dark of the Moon’ del 2011. Il regista ha da poco ultimato un film low-budget, ‘Pain and Gain’, dark comedy con Mark Wahlberg e Dwayne Johnson, incentrata su un gruppo di bodybuilders coinvolti in una serie di rapimenti, estorsioni e omicidi in Florida.

Commenti disabilitati su CINEMA – CAST NUOVO E BUDGET RIDOTTO PER ‘TRANSFORMERS 4’

Advertise Here
Advertise Here

RELATED SITES

antivirus gratis