Categorized | Attualità, Primo Piano

SCRITTORI – IL RITORNO DI THOMAS PYNCHON A 75 ANNI

Posted on 08 gennaio 2013 by redazione

thomas-pynchonPENGUIN ANNUNCIA NUOVO ROMANZO DOPO DELUSIONE ‘VIZIO DI FORMA’

Mentre Philip Roth rimette la penna nel cassetto, a 75 anni Thomas Pynchon torna a scrivere: il più misterioso e elusivo scrittore americano (dopo la morte due anni fa del leggendario J.H. Salinger) darà alle stampe un nuovo romanzo intitolato ‘Bleeding Edgè. Lo ha confermato al New York Times la Penguin che da tempo ne pubblica i libri. Nessuna data di pubblicazione è stata data per l’arrivo in libreria della nona fatica di un autore che si è guadagnato un seguito di fan fedelissimi con le sue intricate narrazioni infarcite di tocchi anni Sessanta e Settanta e di riferimenti culturali popolari spesso anche per molti estremamente oscuri. L’annuncio che il nuovo romanzo verrà dato alle stampe arriva mentre ‘Arcobaleno della Gravita«, il più famoso dei libri di Pynchon, approda al giro di boa dei primi 40 anni. ‘Arcobalenò, un intreccio di storie senza trama in una Germania devastata e occupata dove praticamente non c’è legge nè ordine, è considerato il capolavoro di uno scrittore puntualmente inserito senza successo nella rosa dei candidati americani al Nobel. Gli altri romanzi di Pynchon sono ‘V’, ‘L’Incanto del Lotto 49’, ‘Vineland’, ‘Un lento apprendistatò, ‘Mason & Dixon’ sui cartografi inglesi del Settecento, ‘Contro il Giornò. ‘Vizio di Formà, l’ultima fatica, risale al 2009 e non era stato considerato dalla critica tra i migliori del suo autore. Per Pynchon è dunque un nuovo banco di prova in una carriera altalenante a cui la ritrosia dello scrittore ha a tratti giovato e a tratti no: ‘Mason & Dixon’ era uscito dopo il fiasco di ‘Vineland’, il romanzo che nel 1990 aveva rotto un silenzio di 17 anni, ma aveva deluso la critica costringendola a confrontarsi con la possibilità che l’autore di ‘Arcobalenò, National Book Award nel 1974, avesse esaurito il suo talento creativo. Classe 1937, Pynchon era diventato un autore cult nel 1963 con ‘V’: da allora è come svanito nel nulla proprio come Salinger, pur vivendo, a differenza del mitico autore del Giovane Holden, non nei boschi del New Hampshire ma in pieno Upper West Side di Manhattan, in un palazzo dove abitano altri intellettuali e letterati. A metà anni Novanta il settimanale New York era riuscito a fotografarlo: un uomo con le spalle curve e i capelli grigi lunghi, la borsa della spesa in una mano e nell’altra quella del figlio di allora sei anni. Fu un colpo per i seguaci del culto di Pynchon, rimasti fino ad allora ancorati all’ultima immagine nota del loro idolo: quella di un ‘secchionè occhialuto anni Cinquanta, pubblicata nell’annuario del liceo di Glen Cove a Long Island. Lo scrittore aveva puntualmente querelato il giornale.

Comments are closed.

Advertise Here
Advertise Here

RELATED SITES

antivirus gratis