PEDAGGI: GASBARRA, SUL GRA E ROMA- FIUMICINO UNA TASSA OCCULTA DA 50 MILIONI DI EURO

Posted on 15 giugno 2011 by redazione

«Questo pedaggio nasce da una necessità precisa: quello che si ricaverà servirà a ripianare il debito dello Stato e non un euro andrà al territorio. Un’alternativa dovrebbe essere accompagnata da una nuova entrata. Al momento siamo solo in attesa dell’approvazione del dpcm che fisserà le tariffe e le modalità di pedaggiamento di 1.200 chilometri di rete Anas in 26 province e 12 regioni».

Lo afferma Enrico Gasbarra ex presidente della Provincia di Roma, membro della Comissione trasporti della Camera dei deputati, in un’intervista al quotidiano ‘Il Sole 24 Orè, in merito alpedaggio sul Gra e sulla Roma-Fiumicino. «I transiti medi al giorno sono sono più o meno 167 mila sul Gra e 80 mila sulla Roma-Fiumicino. Facendo i calcoli – precisa Gasbarra – viene fuori un prelievo di 50 milioni di euro l’anno. Una tassa che sarà scontata da cittadini, imprese artigiane, turisti.

E non credo sia possibile escludere i pendolari. Come si fa a stabilire chi lo è realmente? E, comunque, il cittadino romano pagherà, e allo stesso modo, tutti quelli che si sono trasferiti fuori Roma per i costi troppo alti della città saranno gravati da questo nuovo balzello».

Comments are closed.

Advertise Here
Advertise Here

RELATED SITES

antivirus gratis