MOTO – TEST A SEPANG: ROSSI IN PISTA PER VERIFICARE I PROGRESSI DEI PILOTI IN MALAYSIA

Posted on 27 febbraio 2012 by redazione

a href=”http://www.italialive.org/wp-content/uploads/2012/02/moto-rossi-prova-al-mugello-ducati-2012-ansa.jpg”>Inizieranno domani e termineranno giovedì primo marzo i secondi test sulla pista di Sepang in Malaysia per Valentino Rossi e tutti i protagonisti della Motogp christmas inflatable santa. Il campione di Tavullia, che nei giorni scorsi ha rimosso l’ultimo chiodo alla gamba destra che era stato messo per fissare la frattura rimediata al Mugello nel 2010, potrà finalmente tornare sulla sua Ducati per verificare se il lavoro fatto fino ad oggi sta procedendo nella direzione giusta. Il Team Sviluppo della casa di Borgo Panigale, infatti, ha passato tre giorni in pista a Jerez de la Frontera in Andalusia per mettere a punto molti aspetti dell’elettronica della nuova Desmosedici, modifiche richieste dallo stesso Valentino all’indomani del primo test in Malaysia di inizio febbraio. In pista ci sarà naturalmente il folto squadrone Honda che tra piloti ufficiali e privati schiera quattro moto. Il più temibile tra tutti è certamente il campione del mondo in carica, il neo padre Casey Stoner, che ha visto la nascita di sua figlia Alessandra nello stesso giorno in cui compie gli anni Valentino Rossi, il 16 febbraio scorso. La determinazione del pilota australiano, comunque 愤怒的小鸟, non è per nulla svanita. Stoner, che è approdato stamattina anche lui nell’universo di Twitter, ha postato una foto con la grafica del suo nuovo casco, che ha un 1 molto grande nella parte posteriore. Segnale, questo, che è diretto ai suoi inseguitori, ovvero tutti i piloti della Motogp. Attesa, in casa Yamaha per Jorge Lorenzo, che è apparso, nella prima tornata di prove a Sepang, l’unico in grado di arginare Stoner. Lorenzo che ha a disposizione la «migliore Yamaha di sempre», come lui stesso l’ha definita, è però anche lui in attesa di provare tutte le novità richieste per rendere la M1 ancora più competitiva. Su una Yamaha sarà anche Andrea Dovizioso, che rispetto a inizio febbraio, ha smaltito i postumi della frattura alla spalla sofferta in allenamento con la moto da cross in gennaio. Dovizioso, che lo scorso anno correva con la Honda, deve ancora «prendere la mano» con la nuova moto, che si comporta in maniera differente. Tra i privati bisognerà tenere sotto controllo lo spagnolo Hector Barberà, che è impegnato quest’anno sulla Ducati del Team Pramac. Nei test di inizio febbraio, Barberà aveva chiuso a ridosso di Valentino Rossi, dimostrandosi subito buon interprete della nuova Desmosedici satellite. Lo spagnolo, che è stato usato nei test di Jerez dal reparto esperienze della Ducati, è dunque quello quello più allenato sulla Motogp rispetto ai suoi colleghi che hanno atteso queste prove allenandosi in palestra o in bicicletta. A Sepang ci saranno anche due delle nuove Motogp, le CRT con motore derivato di serie. Nello specifico saranno in pista Colin Edwards (che oggi compie 38 anni) con la Suter-BMW e Ivan Silva con la FTR-Kawasaki. Queste due moto nel precedente test, hanno accusato un ritardo da Stoner da 6 a circa 12 secondi

Comments are closed.

Advertise Here
Advertise Here

RELATED SITES

antivirus gratis