Categorized | Esteri

ISRAELE – EFFETTO SHALIT: NETANYAHU RAFFORZATO, SONDAGGI SEGNANO UNA FLESSIONE DI KADIMA. LABURISTI ALLA RISCOSSA

Posted on 28 ottobre 2011 by redazione

Il premier israeliano Benyamin Netanyahu e il suo partito Likud sono usciti molto rafforzati dallo scambio di prigionieri con Hamas che ha consentito il ritorno a casa del militare Ghilad Shalit, dopo cinque anni di prigionia a Gaza. Lo ha rilevato un sondaggio di opinione condotto dal quotidiano economico Globes secondo cui, se si svolgessero oggi elezioni politiche, il Likud otterrebbe 33 dei 120 seggi della Knesset. Si tratta, secondo il giornale, del sondaggio migliore per il Likud dalle politiche del 2006, in cui conquistò 27 seggi. Aria di crisi invece per la opposizione centrista di Kadima, guidata da Tzipi Livni, che nel 2006 si aggiudicò 28 seggi e che oggi – secondo il sondaggio di Globes – ne riceverebbe appena 17. La Livni, spiega il giornale, paga il prezzo politico per non aver assecondato la protesta sociale degli ‘indignados’ israeliani e per aver criticato lo scambio di prigionieri. L’indebolimento di Kadima favorisce un altro partito di opposizione: i laburisti, guidati adesso dalla combattiva parlamentare Shelly Yehimovic, che è considerata vicina alla protesta sociale e che – secondo il sondaggio – può attendersi 20 seggi alla Knesset, sette in più rispetto alle elezioni di tre anni fa.

Comments are closed.

Advertise Here
Advertise Here

RELATED SITES

antivirus gratis