Categorized | Economia

CRISI ECONOMICA – BRUNETTA: IL RIALZO DELLO SPREAD È PER MANCATA RISPOSTA DELLA UE

Posted on 05 aprile 2012 by redazione

«Se fossimo dei poveracci, senza scienza e coscienza, come quei tanti politici di sinistra, e non solo, come quei tanti analisti, economisti, benpensanti che hanno attribuito al governo Berlusconi il peggioramento dello spread nell’estate-autunno 2011, potremmo dire che il balzo del differenziale Btp-Bund in su di 100 punti in 18 giorni è dovuto al governo Monti, alla sua non capacità di fare riforme e di fare crescita, alla sua scarsa credibilità internazionale e alla conseguente incertezza politica. Insomma tutte le cose che venivano attribuite al governo Berlusconi. Siccome siamo persone serie, non diciamo queste oscenità». Lo afferma in una nota Renato Brunetta del Pdl spiegando che «l’impennata degli spread dipende dall’incapacità europea di rispondere alla speculazione internazionale. Questo dovrebbe far riflettere e fare giustizia dei tanti luoghi comuni, delle violenze e degli imbrogli di questa confusa stagione politica». «Ciò detto – aggiunge Brunetta – la nostra critica a Monti è rivolta alla sua scarsa determinazione a contribuire a cambiare rotta nella politica economica europea. Sgombrato il campo dai pregiudizi, quindi, bisogna agire e agire subito. In Europa. E cambiare strategia: più poteri alla BCE, più solidarietà, più crescita, eurobond». L’ex ministro del governo Berlusconi dedica infine un «ultimo cattivo pensiero: se gli spread continuano a risalire che si fa? Si manda a casa Monti e si fa un altro governo tecnico, al quadrato?».

Comments are closed.

Advertise Here
Advertise Here

RELATED SITES

antivirus gratis