CARBURANTI – COLDIRETTI: ALLARME AUMENTI DOPO IL RECORD DEL 2012 (+14,2%)

Posted on 23 gennaio 2013 by redazione

carburanti«I prezzi dei prodotti energetici non regolamentati come la benzina e il gasolio sono quelli che hanno fatto segnare il maggior aumento nel 2012 con un incremento record del 14,2 per cento». È quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al 2012, in occasione dei nuovi rincari, con punte di 1,834 euro al litro per la «verde» e di 1,764 per il diesel. «L’aumento del costo dei carburanti -sottolinea la Coldiretti- rappresenta un forte ostacolo alla ripresa economica in un Paese come l’Italia dove l’86 per cento delle merci viaggia su strada. Il caro benzina mette a rischio la competitività delle imprese ma anche i bilanci dei cittadini poichè -spiega la Coldiretti- per effetto dei continui incrementi nel 2012 un litro di benzina ha superato del 40 per cento il chilo di pasta e del 50 per cento il un litro di latte». «Un rapporto di cambio che -conclude la Coldiretti- non è eticamente ed economicamente sostenibile. L’aumento dei prezzi dei carburanti ha contribuito a ridurre la disponibilità per sei italiani su dieci (61%) che hanno dovuto tagliare il carrello della spesa per effetto del crollo del potere d’acquisto, mentre un 6% non riesce ad arrivare a fine mese, secondo un’analisi Coldiretti/Swg».

Comments are closed.

Advertise Here
Advertise Here

RELATED SITES

antivirus gratis