BENZINA: CONSUMATORI; PREZZI INAUDITI, IN UN ANNO +410 EURO

Posted on 04 maggio 2011 by redazione

Nonostante il calo del petrolio «riprende l’inaudita corsa del prezzo della benzina», che ha raggiunto livelli «immotivati»: «neanche quando nel luglio 2008 il greggio è schizzato a 148 dollari la benzina ha mai raggiunto prezzi simili».

Così Adusbef e Federconsumatori commentano in una nota il nuovo record della verde, sottolineando che nel 2008, anno dei massimi petroliferi, i listini si attestavano a 1,56 euro al litro. I consumatori giudicano la situazione «francamente insopportabile», visto il «sovrapprezzo intollerabile che genera immensi guadagni spartiti tra la filiera petrolifera e l’erario, per via dell’aumento della tassazione».

Secondo i calcoli delle associazioni infatti, la filiera petrolifera guadagna 1 miliardo e 92 milioni di euro in più, mentre l’Erario percepisce 468 milioni di euro annui in più. «A fare le spese di questa situazione – sottolineano – sono, ancora una volta, gli automobilisti che, rispetto allo scorso anno, hanno subito per i carburanti un aumento di 240 euro in più annui per i soli costi diretti, a cui si aggiungono ricadute di 170 Euro per i costi indiretti, dovute al fatto che buona parte dei beni è trasportata su gomma. Per un totale di ben +410 euro».

Comments are closed.

Advertise Here
Advertise Here

RELATED SITES

antivirus gratis