Categorized | Attualità, Primo Piano

AMBIENTE – IL BOOM DEL PIL DEI PAESI ‘BRIC’ OTTENUTO DEPREDANDO RISORSE

Posted on 29 marzo 2012 by redazione

La crescita a due cifre del Pil dei cosiddetti ‘Brics’ negli ultimi anni cala di molto se si prende in considerazione il consumo di risorse naturali. Lo affermano le cifre preliminari del primo ‘Inclusive Wealth Report’, che l’Unep presenterà alla conferenza di Rio il prossimo giugno e che tenterà di trovare misure ‘alternativè al Pil per descrivere il benessere delle nazioni. Secondo i numeri presentati India e Brasile, a fronte di una crescita del Pil tra il 1990 e il 2008 rispettivamente del 120 e del 34%, hanno visto i propri ‘asset naturalì, dalle foreste ai minerali ai combustibili fossili, calare del 31% e del 46%. Il risultato finale, secondo il nuovo ‘indicatore del benesserè messo a punto da 17 ricercatori di sei paesi, è che la crescita è stata molto più modesta nello stesso periodo, del 3% per il Brasile e del 9% per l’India: «Il lavoro in Brasile e India illustra perchè il Pil è inadeguato come indice del progresso economico – spiega Anantha Duraiappah, direttore del programma per l’università delle Nazioni Unite – un paese potrebbe esaurire completamente tutte le sue risorse naturali mantenendo un Pil positivo. Serve un indicatore che stimi il benessere umano e naturale, oltre che quello manifatturiero». Le cifre non sono buone neanche per un paese come l’Australia, che a fronte di un aumento del Pil ha un indicatore del benessere addirittura negativo. Il rapporto completo conterrà i calcoli per 20 nazioni, tra cui Usa, Cina e Germania, che insieme rappresentano il 56% della popolazione mondiale e il 72% del Pil.

Comments are closed.

Advertise Here
Advertise Here

RELATED SITES

antivirus gratis