Archive | maggio, 2013

Tags: , , ,

MOTOMONDIALE – GP ITALIA: LORENZO E ROSSI DOMINANO LE LIBERE DELLA MOTOGP

Posted on 31 maggio 2013 by redazione

2013-Yamaha-Racers-Team-Rossi-and-LorenzoLe Yamaha davanti nelle seconde prove libere MotoGp del Gp d’Italia. Lo spagnolo Jorge Lorenzo è stato il più veloce sul tracciato del Mugello con un giro in 1’48«375. Il campione del mondo ha preceduto il suo compagno, Valentino Rossi (1’48»409), di 0«034. Il britannico Cal Crutchlow (1’48»672) ha ottenuto il terzo tempo in sella alla Yamaha Tech 3, lasciandosi alle spalle la Ducati dello statunitense Nicky Hayden (1’49«377) e la Honda dello spagnolo Dani Pedrosa (1’49»383). Sesta piazza per Andrea Iannone che, con la sua Pramac, ha girato in 1’49«467 facendo meglio della Ducati di Andrea Dovizioso (1’49»543). Il romagnolo, caduto nella prima sessione, è tornato in pista per i collaudi pomeridiani. Nelle seconde prove, invece, incidente per Marc Marquez: il pilota spagnolo della Honda, 14° con il crono di 1’50«210, è caduto alla curva 1 ma, a quanto pare, non avrebbe riportato lesioni preoccupanti.

Commenti disabilitati su MOTOMONDIALE – GP ITALIA: LORENZO E ROSSI DOMINANO LE LIBERE DELLA MOTOGP

Tags: , ,

MUSICA – DAFT PUNK IN VETTA A CLASSIFICA DOWNLOAD ITUNES

Posted on 31 maggio 2013 by redazione

Daft-Punk-i-Pink-Floyd-della-dance-alla-conquista-del-mondo_h_partbDaft Punk in vetta alla classifica dei download da iTunes nella settimana 23-29 maggio: Singoli: 1 Daft Punk; Get Lucky (Radio Edit) [feat. Pharrell Williams] 2 Robin Thicke; Blurred Lines (feat. T.I. & Pharrell) 3 P!nk; Just Give Me a Reason 4 David Guetta; Play Hard (feat. Ne-Yo & Akon) [New Edit] 5 Ola; Ìm in Love 6 Bastille; Pompeii 7 Wiz Khalifa,2 Chainz; We Own It (Fast & Furious) 8 Wankelmut,Emma Louise; My Head Is a Jungle 9 Icona Pop; I Love It (feat. Charli XCX) 10 Macklemore & Ryan Lewis; Thrift Shop (feat. Wanz) Album: 1 Daft Punk; Random Access Memories 2 Gemitaiz; L’unico compromesso 3 Moreno; Stecca 4 Guè Pequeno; Bravo ragazzo 5 Clementino; Mea Culpa 6 Various Artists; The Great Gatsby (Music from Baz Luhrmann’s Film) 7 Various Artists; Fast & Furious 6 (Original Soundtrack) 8 Fedez; Sig. Brainwash – L’arte di accontentare 9 Jovanotti; Backup 1987-2012 10 Thirty Seconds to Mars; LOVE LUST FAITH + DREAMS.

Commenti disabilitati su MUSICA – DAFT PUNK IN VETTA A CLASSIFICA DOWNLOAD ITUNES

VISCO – SANGALLI: LA RIDUZIONE DELLE TASSE RIMANE PRIORITARIA

Posted on 31 maggio 2013 by redazione

693_sangalli_podio_ppiano «Una relazione largamente condivisibile ed equilibrata di cui apprezziamo la totale assenza di ottimismo di maniera. In particolare, l’aver ravvisato nella necessità di alleggerire il carico fiscale su famiglie e imprese e in una più efficace azione di contrasto all’evasione e all’elusione la via maestra per tornare a crescere». Questo il commento del presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, alla relazione del Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco. «Mi pare, inoltre, di straordinaria importanza – prosegue Sangalli – la denuncia dell’inerzia della pubblica amministrazione che negli anni non ha cambiato i suoi comportamenti. Priorità, queste, che speriamo vengano raccolte dal governo e dalla politica tutta e si traducano subito in misure efficaci per dare risposte alle emergenze del Paese, inclusa la drammatica situazione della disoccupazione giovanile».

Commenti disabilitati su VISCO – SANGALLI: LA RIDUZIONE DELLE TASSE RIMANE PRIORITARIA

Tags: , ,

GIAPPONE: FMI, INEVITABILE VOLATILITÀ MERCATI TITOLI STATO DOPO ALLENTAMENTO BOJ

Posted on 31 maggio 2013 by redazione

 Bank-of-Japan-logoMA BUONE RAGIONI PERCHÈ SIA GESTIBILE.

Una certa volatilità nel mercato dei titoli di Stato nipponici è «inevitabile» con lo scenario d’allentamento monetario promosso ad aprile dalla Bank of Japan. David Lipton, numero due dell’Fmi, ha detto che ci vorrà del tempo perchè siano digerite tali misure: notando che la BoJ ha preso azioni anti-turbolenze, c’è una «buona ragione di aspettarsi che la volatilità sia gestibile». Secondo Lipton, a Tokyo per l’Art4 sul Giappone, lo yen è «moderatamente sotto» i fondamentali economici di medio termine del Paese.zorb balls for sale australia

Commenti disabilitati su GIAPPONE: FMI, INEVITABILE VOLATILITÀ MERCATI TITOLI STATO DOPO ALLENTAMENTO BOJ

Tags: , , ,

TUMORI – DALLAPICCOLA: LA MUTILAZIONE COME HA FATTO LA JOLIE NON AZZERA I RISCHI

Posted on 28 maggio 2013 by redazione

‘MEGLIO PREVENIRE CON CONTROLLI FREQUENTI E DIAGNOSI PRECOCE’

Angelina_Jolie_Cannes_2011Una «mutilazione» come quella decisa dall’attrice Angelina Jolie, con l’asportazione totale dei seni nel caso di mutazione accertata del gene BRCA1 che dà un’elevata probabilità di ammalarsi di tumore alla mammella, non azzera comunque il rischio di poter essere colpiti dal cancro». Ad invitare alla cautela è il genetista Bruno Dallapiccola, dopo il clamore suscitato dal caso Jolie e per effetto del quale anche in Italia si sta registrando un aumento delle richieste del test genetico per il gene ‘difettosò. L’asportazione dei seni, spiega l’esperto, «non protegge del tutto: anche con la mastectomia, infatti, la donna portatrice di tale mutazione genetica avrà comunque il 5% di possibilità di sviluppare recidive, o potrà avere un tumore all’ovaio al quale tale mutazione rende suscettibili». Per questo, afferma il genetista, «la cosa migliore in caso di familiarità per tumore al seno è quella di fare eventualmente il test, e poi sottoporsi a controlli molto frequenti, massimo ogni sei mesi.

La diagnosi precoce, infatti, garantisce il successo dei trattamenti in un’alta percentuale di casi». Prima di fare comunque ricorso al test, sottolinea il genetista, «è bene avere sempre un consulto con esperti oncologi e genetisti. Si tratta infatti di un test complesso, che un numero esiguo di strutture in Italia è in grado di effettuare. Oggi, si fanno circa 3800 test di questo tipo l’anno». Il test, secondo Dallapiccola, va fatto se ci sono due indicazioni particolari: «se in famiglia si registrano molti casi di cancro alla mammella e se l’esordio del tumore in tali casi è stato precoce. Se ci sono tali condizioni, verificate dallo specialista, il test può essere eseguito a carico del Servizio sanitario nazionale». Considerando l’alto tasso del tumore al seno, che colpisce in media una donna su 15, rileva, «le donne che hanno purtroppo a che fare con la ‘spada di Damoclè del gene difettoso che predispone al cancro al seno ereditario sono, all’incirca, una su 800». Va però ribadito, conclude lo specialista, «che è bene lasciarsi consigliare dai medici e non, invece, farsi trasportare solo dal clamore legato alla vicenda di un personaggio noto».

Commenti disabilitati su TUMORI – DALLAPICCOLA: LA MUTILAZIONE COME HA FATTO LA JOLIE NON AZZERA I RISCHI

Tags: , , , , , , ,

F1 – RED BULL ALZA LA VOCE: VOGLIAMO TEST GOMME COME MERCEDES

Posted on 28 maggio 2013 by redazione

pirelli-f1-2012-500x332«Se tutti possono fare un test nelle stesse condizioni, allora vogliamo farlo anche noi». La Red Bull chiede parità di trattamento rispetto alla Mercedes dopo il ‘test privatò che il team tedesco ha effettuato a Barcellona dopo il Gp di Spagna. Nell’arco di 3 giorni, la Mercedes ha provato pneumatici Pirelli per complessivi 1000 km con una monoposto 2013 affidata ai due piloti ufficiali, Lewis Hamilton e Nico Rosberg. Il regolamento sportivo vieta, a stagione in corso, collaudi con la macchina attuale e prevede la possibilità di effettuare test solo con monoposto vecchia di 2 anni. La vicenda, venuta a galla prima del Gp di Monaco, sta alimentando roventi polemiche nel circus. La Red Bull, attraverso il consulente Helmut Marko, vuole una chance identica a quella concessa alla scuderia di Stoccarda. «Però a livello logistico non sarà possibile se non dopo Silverstone», osserva Marko pensando al Gp d’Inghilterra del prossimo 30 giugno. «In pratica, dobbiamo aspettare 2 gare prima di sapere cosa succederà», aggiunge. La Red Bull, con la Ferrari, è stata la prima squadra a chiedere chiarimenti sulla questione.

A Montecarlo, tra l’altro, la Mercedes ha trionfato con il tedesco Rosberg. «Le nostre proteste -spiega Marko all’emittente Servus TV- sono relative ai test e non vanno certo contro la vittoria di Rosberg-. Vogliamo semplicemente godere del vantaggio competitivo che è stato concesso alla Mercedes». I commissari del Gp di Monaco devono stilare una relazione, poi la Federazione internazionale (Fia) potrebbe chiamare in causa il Tribunale internazionale. La vicenda, intanto, non sembra turbare particolarmente Hamilton. «Io devo solo concentrarmi sulle mie prestazioni», dice il pilota inglese, come si legge sul magazine Autosport. «Il test è un argomento di cui dovete parlare con la Pirelli. A noi hanno chiesto di fare del lavoro e lo abbiamo fatto. È stato divertente».

Commenti disabilitati su F1 – RED BULL ALZA LA VOCE: VOGLIAMO TEST GOMME COME MERCEDES

Advertise Here
Advertise Here

RELATED SITES

antivirus gratis