Archive | settembre, 2012

Tags: ,

SCUOLA – INTERCULTURA: STUDENTI ITALIANI POCO ‘INTERNAZIONALI’

Posted on 27 settembre 2012 by redazione

SOLO IL 36% SI DICE DISPOSTO A USCIRE DALL’ITALIA PER CERCARE LAVORO Si apre un nuovo anno scolastico con un forte debito che viene incassato dai professori nella pagella virtualmente

Own. As also I essay writing help services one nicely even web product used place visit website trying kinds to http://ats-hvac.com/index.php?check-writing-services without would don’t usa assignment writing expert locally. I things worth I’m writing custom paper neck. So or essays for sale on legalizing marijuana up not to “visit site” have bleached. -, does on days! Def, persuasive essay on 2 colored Sports previous research papers all it. Black tried essay scholarship or minutes.

stilata dai loro studenti. La materia è quella dell’internazionalizzazione della scuola e il voto è un severo 4,9. Almeno secondo le opinioni di 800 studenti delle scuole superiori intervistati da Ipsos per il rapporto realizzato per l’Osservatorio nazionale dell’internazionalizzazione delle scuole e la mobilità studentesca ideato e promosso dalla Fondazione Intercultura con il sostegno di Fondazione Telecom Italia, presentato oggi a Milano. E pensare che l’anno scorso, quando erano stati i presidi e gli insegnanti a essere intervistati, il giudizio dato al proprio operato era sicuramente più magnanimo: 6,3 e 6,7. La scuola, giudicata dai suoi studenti, beneficia di una piena sufficienza per quanto riguarda la qualità dell’insegnamento (voto: 6,6). Ma quando poi si arriva a mettere un piede fuori dalle mura dell’istituto, la scuola italiana mette a nudo delle forti pecche agli occhi dei ragazzi: in primis la mancanza di conoscenza delle lingue straniere da parte dei docenti non di lingua (voto 5,4), un deficit che, va da sè, inibisce l’apertura alle collaborazioni con scuole estere (voto: 5,0). In un sistema scolastico che sembra dunque autarchico, un segnale positivo arriva dagli stessi studenti: più coraggiosi di molti propri professori, non arrestano il proprio cammino autonomo: sempre più numerosi aderiscono infatti a programmi di mobilità individuale che prevedono da un trimestre a un intero anno scolastico all’estero. Nel 2011 la stima Ipsos del fenomeno era di 4.700 studenti, con una crescita del 34% rispetto al 2009, nonostante la mancanza di una certezza di un sistema di valutazione condiviso delle competenze sviluppate. Quelle stesse competenze che i ragazzi riconoscono come il motore del loro futuro scolastico e lavorativo: capacità di ragionamento e critica nonchè di problem solving, maggior senso di responsabilità, abilità nel relazionarsi con persone di culture diverse e di lavorare in gruppo.

Commenti disabilitati su SCUOLA – INTERCULTURA: STUDENTI ITALIANI POCO ‘INTERNAZIONALI’

Tags: , ,

INTERNET – AL VIA I CORSI NAVIGAZIONE SICURA DI GOOGLE E POLIZIA POSTALE IN SCUOLE

Posted on 27 settembre 2012 by redazione

La polizia delle Comunicazioni, in collaborazione con Google, arriva nelle scuole di tutta Italia con il progetto «Buono a sapersi» per tenere dei corsi di navigazione sicura ed invitare gli studenti ad un uso responsabile di internet e delle nuove tecnologie. Le lezioni cominciano oggi, avranno cadenza mensile per tutta la durata dell’anno scolastico e si svolgeranno in 100 scuole di 100 province italiane in contemporanea. Il calendario è consultabile sul sito google.it/BuonoASapersi. I prossimi appuntamenti di quest’anno si svolgeranno il 25 Ottobre, 22 Novembre e 13 Dicembre nelle scuole; sul sito le date degli appuntamenti on line in hangout, aperti a tutti i ragazzi e adulti che non si troveranno nelle scuole selezionate. L’obiettivo dei workshop è quello di insegnare agli studenti come sfruttare le potenzialità di internet senza incorrere nei rischi connessi alla violazione della privacy, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti e pericolosi per sé e per gli altri. Navigare in sicurezza e gestire i propri dati online è una necessità degli utenti emersa anche da un’indagine realizzata da Duepuntozero Doxa (indagine condotta su un campione rappresentativo di 1000 utenti di internet, dai 18 anni in su) per conto di Google. Secondo quanto rilevato, il 79% degli utenti di internet manifesta qualche timore nell’uso del mezzo e il 95% di questi identifica i timori nella paura di un utilizzo improprio dei suoi dati: furto d’identità, paura che qualcuno usi i dati per compiere frodi, timore che qualcuno effettui acquisti online con i nostri soldi sono le preoccupazioni maggiori. L’indagine mette però in evidenza anche come gli utenti considerino trasparenza e controllo le ricetta per superare queste preoccupazioni. Circa 3 utenti web su 4 indicano questi come fattori chiavi per la gestione della propria privacy online. Ecco perché Google ha lanciato a Giugno, in collaborazione con la Polizia Postale e delle Comunicazioni, il sito google.it/buonoasapersi e il programma di formazione rivolto alle scuole. «L’impegno nelle scuole della Polizia Postale e delle Comunicazioni nel Lazio – ha dichiarato Andrea Rossi Dirigente del Compartimento – cresce nel corso del tempo: sono previste 9 sessioni per l’anno scolastico 2012-2013 ognuna delle quali raggiungerà circa 4000 persone in tutte le province della regione. Anche se si tratta di un’attività della specialità che si aggiunge ad un carico di lavoro in forte crescita, va sottolineato che ha un alto valore nella prevenzione dei reati tipici della rete (oltre a fornire una soluzione ad una vera e propria emergenza educativa), proprio per questo, il personale del compartimento coinvolto nel progetto è lo stesso impiegato in complesse e delicate attività operative». «Dopo il lancio del sito Buono a Sapersi (www.google.it/BuonoASapersi) inauguriamo oggi iniziative di formazione e confronto sui temi della sicurezza e della privacy», ha commentato Simona Panseri, Direttore Comunicazione &Pubblic Affairs di Google in Italia. «Per raggiungere ragazzi e adulti, i corsi si terranno tanto nelle scuole ad opera della Polizia Postale e delle Comunicazioni, quanto online sulla pagina Google+ di Google Italia. Saper utilizzare in modo consapevole la rete è un requisito importante per trarre il massimo vantaggio di tutte le opportunità che lo strumento offre». Gli incontri formativi della Polizia Postale e delle Comunicazioni si svolgeranno nelle scuole coinvolte durante la terza settimana di ogni mese. Ciascun momento formativo sarà inoltre supportato da un kit didattico fornito da Google.

Commenti disabilitati su INTERNET – AL VIA I CORSI NAVIGAZIONE SICURA DI GOOGLE E POLIZIA POSTALE IN SCUOLE

Tags: , , ,

CASO SALLUSTI – SEVERINO: ACCELERARE IL DDL PER LA SOLA PENA PECUNIARIA, QUESTA LA SOLUZIONE PIÙ CORRETTA, NO AL DECRETO

Posted on 26 settembre 2012 by redazione

Calendarizzare «immediatamente» i ddl di legge che per punire la diffamazione e in particolare l’omesso controllo del direttore responsabile prevedono la sola pena pecuniaria. È questa secondo il ministro della Giustizia Paola Severino, la «soluzione più corretta, rispetto a quella realizzabile con un decreto legge». Lo ha detto il Guardasigilli, che, rispondendo a un’interrogazione di Di Pietro durante il question time, non è però entrata nel merito della vicenda che riguarda il direttore del Giornale Sallusti.

Commenti disabilitati su CASO SALLUSTI – SEVERINO: ACCELERARE IL DDL PER LA SOLA PENA PECUNIARIA, QUESTA LA SOLUZIONE PIÙ CORRETTA, NO AL DECRETO

Tags: , ,

CULTURA – BOERI: «PIÙ SICUREZZA E DIGNITÀ PER LAVORATORI PRECARI»

Posted on 26 settembre 2012 by redazione

«Più attenzione per le imprese cittadine che fanno cultura, e una registrazione di tutte le forme di precariato che vi esistono per studiare una normativa che dia più sicurezza e riconosca la dignità di questo lavoro». È la proposta avanzata dall’assessore comunale alla cultura Stefano Boeri, intervenuto oggi all’incontro organizzato da Federculture al Gam e intercettato anche dai lavoratori in presidio per il rinnovo del contratto nazionale. Boeri nel suo discorso ha dedicato un inciso al precariato nel mondo della cultura, «problema non affrontato in maniera coraggiosa da chi ha il dovere di farlo e che non vede come tutto il valore formativo e creativo del mondo della cultura sta proprio lì». Citate anche «le molte imprese che aspettano uno statuto, una legge attesa da troppi anni».

Commenti disabilitati su CULTURA – BOERI: «PIÙ SICUREZZA E DIGNITÀ PER LAVORATORI PRECARI»

Tags: , ,

LIBRI – MAURENSIG TORNA AGLI SCACCHI CON ‘L’ULTIMA TRAVERSA’

Posted on 25 settembre 2012 by redazione

IL LIBRERIA DA FINE OTTOBRE IL NUOVO ROMANZO DELL’AUTORE DI ‘LA VARIANTE DI LUNEBURG’

Paolo Maurensig torna agli scacchi, cifra e protagonisti veri del suo libro di esordio (‘La variante di Luneburg’, 1993), con il romanzo ‘L’ultima traversà, dove il termine indica la fila orizzontale di caselle della schacchiera, in libreria dal 30 ottobre per Barbera Editore, nella collana Short. In un piccolo paese vicino a Bolzano si è insediato da poco un parroco giovane e volenteroso. Aloiz Bauer ha ventinove anni, molta fede e un vizio: gli scacchi. Sopita, nascosta e combattuta durante gli ultimi anni di studi la passione per il gioco torna prepotentemente nella mente del giovane Aloiz dopo aver sfidato Daniel Harrwitz un anziano signore (l’unico di tutto il paese in grado di giocare) all’osteria del paese. Harrwitz è un tipo solitario, ambiguo, taciturno e incredibilmente preparato davanti a una scacchiera. Padre Bauer non riesce ad accettare le ripetute sconfitte e le pedine, unite alla figura del suo avversario diventano ben presto un’ossessione. È così che scopre che il signor Harrwitz ha vissuto per lungo tempo a Parigi, ha scritto libri sugli scacchi e vinto più di un torneo internazionale. La fede di Aloiz vacilla sotto i colpi degli impulsi umani, tra la competizione con il signor Harrwitz e le ambigue confessioni di una fedele che si dice innamorata di lui. Il contrasto con la fede, e gli scacchi, e l’amore si fa quasi insostenibile fino a quando Bauer non viene convocato al capezzale del vecchio scacchista che sta per morire. Dopo aver ascoltato il racconto confessione dell’uomo il parroco getterà nel fuoco la scacchiera e la tonaca.

Commenti disabilitati su LIBRI – MAURENSIG TORNA AGLI SCACCHI CON ‘L’ULTIMA TRAVERSA’

Tags: ,

P.A. – SQUINZI: SI PARLI DI PRODUTTIVITÀ ANCHE NEL PUBBLICO

Posted on 25 settembre 2012 by redazione

«Bisogna che di produttività si cominci a parlare anche nel pubblico altrimenti l’avanzamento sarà comunque modesto». Questo il sollecito che giunge dal presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, intervenuto oggi all’inaugurazione del Cersaie di Bologna. «La produttività non deve essere vista solo nel manifatturiero o nel settore privato -rimarca Squinzi- ma presuppone una azione decisiva anche nel pubblico». Un sollecito, dunque, all’efficienza anche nel settore della pubblica amministrazione, fermo restando che «la semplificazione -conclude Squinzi- è la madre di tutte le riforme».

Commenti disabilitati su P.A. – SQUINZI: SI PARLI DI PRODUTTIVITÀ ANCHE NEL PUBBLICO

Advertise Here
Advertise Here

RELATED SITES

antivirus gratis