Archive | maggio, 2012

Tags: ,

MUSICA – CAPAREZZA: ARRIVA ESECUZIONE PUBBLICA

Posted on 31 maggio 2012 by redazione

Reduce da 100 concerti in tutta Italia e dal disco di platino ottenuto con Il sogno eretico, trainato dalle hit Goodbye Malinconia, Chi se ne frega della musica, Legalize the premier, La Fine di Gaia e Kevin Spacey, torna Caparezza con Esecuzione Pubblica. Registrato a Firenze, è il primo cd+dvd live dell’artista, che fotografa il successo del suo Eretico Tour 2011-2012, uno show musicale con video, arredi, comparse e trovate sceniche di forte impatto e di dissacrante ironia.

Commenti disabilitati su MUSICA – CAPAREZZA: ARRIVA ESECUZIONE PUBBLICA

Tags: , , , ,

Un’antidiabetico aiuta a prevenire i Tumori; Nature Comunication pubblica lo studio dei ricercatori molecolari del Regina Elena

Posted on 30 maggio 2012 by redazione

La metformina regola il metabolismo cellulare e rende più efficace i trattamenti chemio

L’attività farmacologica della metformina si basa sulla riduzione dei livelli di insulinemia e glucosio e  sulla sua azione diretta contro alcuni bersagli molecolari delle cellule tumorali. La “biguanide metformina” è utilizzata da molti anni per la cura del diabete di tipo 2. Recenti lavori hanno suggerito che il trattamento con metformina riduce il rischio di sviluppare tumori e la mortalità per cancro, mentre diversi studi epidemiologici osservazionali hanno mostrato che i diabetici trattati con metformina hanno una riduzione dal 25 al 40% di cancro rispetto a quelli trattati con sulfaniluree o terapia insulinica. E’ proprio l’insulina, se prodotta in eccesso dal nostro organismo, ad aumentare il rischio d’insorgenza dei tumori nei soggetti obesi o diabetici.

Nature Communication pubblica i risultati del lavoro che illustra quale è il legame causa – effetto tra la metformina e la riduzione dell’incidenza tumorale e in pratica, come la metformina svolge la sua funzione antitumorale nelle neoplasie mammarie. Il team italiano coordinato da Giovanni Blandino, del Laboratorio di Oncogenomica Traslazionale e da Sabrina Strano del Gruppo di Chemioprevenzione Molecolare dell’Istituto Nazionale Regina Elena di Roma ne è l’autore. Lo studio si colloca nelle attività previste dal “Progetto Tevere”, finanziato dal Ministero della Salute.

La metformina spinge la cellula tumorale verso un assetto metabolico più vicino a quello di una cellula normale che è caratterizzato da un metabolismo di tipo catabolico, la cellula neoplastica utilizza invece le vie anaboliche. Il trattamento con la metformina delle cellule tumorali in vitro e in vivo, determina una conversione del metabolismo da anabolico a catabolico. Le riporta insomma alla normalità.

Gli autori, lavorando su colture cellulari di neoplasie mammarie, hanno dimostrato che ciò avviene attraverso la modulazione dell’enzima DICER, che svolge un ruolo fondamentale nelle biogenesi dei micro RNA. Queste piccole molecole di RNA sono capaci di controllare l’espressione di decine di geni bersaglio. L’induzione del miR-33a da metformina, osservano gli autori, determina lo spegnimento dell’oncogene c-myc, coinvolto in diverse alterazioni delle cellule tumorali fra cui quella metabolica.

“Se il metabolismo di una cellula tumorale viene corretto – aggiungono gli autori – le cellule rispondono meglio ad un trattamento chemioterapico”. Questo lavoro suggerisce che l’uso di regolatori del metabolismo potrebbe rappresentare una freccia in più all’arco terapeutico contro i tumori.

 

Come nasce il Progetto Tevere?

La Dott.ssa Paola Muti, ex Direttore Scientifico dell’Istituto Regina Elena, fu la prima a diffondere in Italia il concetto di chemio prevenzione, presso l’Istituto attivò indagini di ricerca rivolte all’individuazione di sostanze utili allo sviluppo di questo nuovo approccio alla lotta al cancro. Il Professor Blandino, la Professoressa Strano, lavorano da anni agli effetti di sostanze come: la Melatonina, la Vitamina D e la Metformina; prorpio nell’ambito di queste ricerche, per volontà della Direzione Scientifica dell’Istituto, nacque il Progetto Tevere, svolto in collaborazione con l’Istituto Nazionale Tumori di Milano e con l’Istituto Europeo di Oncologia di Catania.

Quest’ultimo valuta gli effetti che la somministrazione di un farmaco derivato dalla Vitamina A ha su giovani donne; mentre l’Istituto Nazionale Tumori di Milano analizza le facoltà preventive delle diete e l’Istituto Regina Elena, come riportano i risultati pubblicati su Nature Comunication, verifica gli effetti della somministrazione di Metformina su pazienti sane. Il Progetto prevede la partecipazione di 16.000 volontarie, con caratteristiche specifiche quali: leggero sovrappeso, pressione alta, trigliceridi alti e  basso livello di colesterolo.

La Professoressa Paola Muti oggi è docente di Epidemiologia presso la Harvard University di Boston e  di Terapie Sperimentali e Cliniche presso l’Istituto di Oncologia di Hamilton in Canada, dove si occupa dell’avviamento di protocolli sperimentali per la cura del cancro al seno, e dove sarà presto implementato un trial sulla metformina e su altre sostanze in studio presso l’Istituto Regina Elena di Roma.

Di seguito le interviste ai ricercatori dell’Istituto Regina Elena di Roma.

Intervista al Professor Blandino sugli effetti della metformina;

Intervista al Professor Blandino sulle attività di ricerca dell’Istituto Regina Elena;

Intervista alla Professoressa Paola Muti sul Progetto Tevere;

Intervista alla Dott.ssa Strano del Gruppo di Chemioprevenzione Molecolare  Parte I      Parte II

Intervista al Dott. Pulito ;

Intervista alla Dott.ssa Falvo Parte I  ParteII

Intervista alla Dott.ssa Santoro;

Commenti disabilitati su Un’antidiabetico aiuta a prevenire i Tumori; Nature Comunication pubblica lo studio dei ricercatori molecolari del Regina Elena

Tags: , , , ,

SPENDING REVIEW: GARANTE DELL’INFANZIA: NO AI TAGLI SU DIRITTI MINORI

Posted on 29 maggio 2012 by redazione

a href=”http://www.italialive.org/wp-content/uploads/2012/05/Logo-Mani2.jpeg”>«C’è un’attenzione da parte dell’Authority sui provvedimenti che il governo sta prendendo, perchè i tagli non vengano fatti in modo lineare colpendo le politiche sociali e in particolare quelle per l’infanzia». Lo ha detto il garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza, Vincenzo Spadafora, dichiarandosi «preoccupato» a proposito della spending review. Parlando alla presentazione delle linee guida «Per curare l’adozione» del Cismai, Spadafora ha detto di aver incontrato «oggi il presidente della Camera Gianfranco Fini» e ha definito «allarmante» la situazione delle politiche per i minori: «Tagliare fondi alle politiche per l’infanzia e l’adolescenza vuol dire minare una società alla base. Non riusciamo ad avere un confronto forte con il Governo per dire che i provvedimenti di oggi avranno effetti sui bimbi». Come Authority, ha aggiunto, vorremmo fare la nostra parte dialogando con il Governo, con il Parlamento, con le associazioni e con i cittadini, «ma non abbiamo gli strumenti necessari. A sei mesi dalla nostra istituzione non abbiamo ancora un regolamento attuativo per agire». «Mi chiedo – ha concluso – se i diritti dei bambini siano una prioirità. È semplicistico dire che le difficoltà a investire su di loro siano dettate dalla crisi. Le ristrettezze economiche hanno peggiorato la situazione ma sono giunte in un periodo di mancati investimenti da parte di governi di centro destra e di centro sinistra»

Commenti disabilitati su SPENDING REVIEW: GARANTE DELL’INFANZIA: NO AI TAGLI SU DIRITTI MINORI

Tags: , ,

CRISI – MASTRAPASQUA: LA CAMPAGNA DI ODIO ALIMENTA UN CLIMA IRRESPONSABILE

Posted on 29 maggio 2012 by redazione

IO STESSO FATTO OGGETTO DI ATTACCHI MA A TESTA ALTA RIBADISCO MIO IMPEGNO

«Non è solo il mirino di qualche aspirante terrorista che deve preoccupare. Piuttosto è il mirino dell’opinione pubblica che deve far riflettere; è la campagna di odio e di attacco personale che alimenta un clima irresposnabile in cui si sovvertono i principi della legge». Così il presidente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua, rivelando di essere stato oggetto egli stesso di attacchi personali in questi giorni. «Si costruiscono bersagli non sulla base di atti illeciti, illegali, o tantomeno criminali: se ci fossero accuse di questo genere ci dovrebbe essere la magistratura ad occuparsene. Ma si contestano invece scelte ed impegni personali», aggiunge ribadendo «a testa alta» il proprio impegno alla presidenza dell’Inps, per la sua modernizzazione, la sua indipendenza da interessi di parte, «nell’esclusivo interesse dei cittadidini e dello Stato, e nel peino, costante, verificabile rispetto della legge», continua Mastrapasqua.

Commenti disabilitati su CRISI – MASTRAPASQUA: LA CAMPAGNA DI ODIO ALIMENTA UN CLIMA IRRESPONSABILE

Tags: , ,

BRINDISI: PRESIDENTE PROVINCIA, CHI RICONOSCE UOMO VIDEO LO DENUNCI

Posted on 29 maggio 2012 by redazione

«Non basta la diffusione delle immagini: ora che sono state rese note integralmente, l’auspicio è che le persone che abbiano eventualmente riconosciuto quell’uomo, magari da un gesto o da un comportamento, lo denuncino senza prendere iniziative autonome. Si potrebbe per esempio istituire un numero verde». Così il presidente della Provincia di Brindisi, Massimo Ferrarese, commenta con l’Adnkronos la pubblicazione delle immagini del presunto attentatore che avrebbe premuto il telecomando, causando l’esplosione e quindi la morte della 16enne Melissa Bassi e il ferimento di altre studentesse. Nei giorni scorsi Ferrarese aveva auspicato, dopo che erano stati diffusi alcuni fotogrammi della telecamera di sorveglianza di un chioschetto di panini di fronte all’istituto professionale ‘Morvillo-Falconè, che fossero diffuse le immagini integrali del video. «Se non fosse stato pubblicato nulla sin dall’inizio – ragiona il presidente – avrebbero avuto giusta ragione gli inquirenti a tenere il segreto per non far sapere al sospettato che lo avevano individuato. Ma, dal momento che alcuni fotogrammi delle immagini sono state diffuse, allora avevo auspicato che fossero rese note quelle integrali per farle conoscere a tutto il mondo, anche perchè potrebbe non essere italiano l’autore di quel gesto. Ma questo non basta: io spero che un parente, un conoscente possa denunciare la sua identità, magari tramite un numero verde». Allo stesso tempo Ferrarese avverte: «nessuno agisca personalmente».

Commenti disabilitati su BRINDISI: PRESIDENTE PROVINCIA, CHI RICONOSCE UOMO VIDEO LO DENUNCI

Tags: , , ,

Arte in Italia: Meraviglia delle Marche: 3 Maggio – 10 Giugno 2012 a Roma

Posted on 28 maggio 2012 by redazione

Braccio di Carlo Magno Piazza s. Pietro Roma

di Rossana Bartolozzi

Le Marche, paese ricco e operoso, ha sempre avuto un occhio attento e un acuto interesse per l’arte e quindi nel tempo ha saputo accrescere il suo ingente patrimonio artistico, acquisendo opere d’arte di inestimabile valore.
Con l’occasione della chiusura per ristrutturazione della Pinacoteca Comunale di Ancona, la Regione Marche presenta a Roma una eccezionale rassegna del suo patrimonio artistico con capolavori provenienti da più musei e raccolte d’arte dell’intera regione Marche.

La selezione delle opere va dalla fine del XIV secolo fino al primo Novecento. Vi sono presenti opere a carattere Mariano, questo per ricordare che nelle Marche vi è il più importante santuario Mariano in Italia ma anche una galleria di Santi dove figura uno squisito Carlo Crivelli e una superba Santa Palazia, dove l’autore, il Guercino ,ha dato il meglio di sé. La rassegna prosegue con opere di Rubens, Tiziano, Lotto e il meglio della nostra pittura italiana.

Orario 10-19 chiuso il mercoledi mattina

Costo del biglietto intero €7 ridotto €5

Commenti disabilitati su Arte in Italia: Meraviglia delle Marche: 3 Maggio – 10 Giugno 2012 a Roma

Advertise Here
Advertise Here

RELATED SITES

antivirus gratis